De Laurentiis: "Con Var diligente avremmo 6/8 punti di vantaggio sulla Juve. Sarri? questa è casa sua, se gli sta stretta ce ne faremo una ragione. Alla uefa conveniva eliminazione Roma"

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato una lunga intervista ai media della società azzurra. Carlo Alvino gli pone alcune domande sul campionato e i miglioramenti soprattutto in ottica var. Leggi e/o guarda le parole del presidente del Napoli.
VAR
"Contento dell'introduzione della Var, mi ha fatto capire tante cose. E' una verifica matematica, incontestabile. La toglierei agli arbitri per affidarla a dei tecnici esterni al campionato. Credo che sarebbe opportuno dare per due volte a testa agli allenatori la possibilità di chiamare la moviola. Aumenterebbe l'eccitazione della partita inoltre".

NAPOLI SVANTAGGIATO
"Se la Var fosse stata applicata in maniera diligente avremo 6-8 punti di vantaggio, mancano qua e la qualche penalty a favore e sfavore di qualche squadra, quindi credo che ora la classifica sarebbe potuta essere diversa, a favore del Napoli"

ARBITRI
"Gli arbitri non dovrebbero avere una componente politica. Non dovrebbero far parte della FIGC. Assunti e pagati direttamente dalla Lega, professionisti indipendenti scelti tra gli arbitri nazionali e internazionali. Con un decalogo comportamentale che devono sottoscrivere. Se dovessero essere in errore per più di tre volte, dovrebbero essere esclusi per un periodo di tre anni. Se si è ben pagati e si continua a sbagliare con l' aiuto della Var...."

CHAMPIONS LEAGUE
"Dietro al calcio ci sono mille interessi economici. Sarebbe stata più importante una partita tra Roma e Bayern Monaco o una sfida Spagna/ Inghilterra? Queste nazioni sono quelle più potenti economicamente nel calcio e che più hanno audience. E' meglio una partita che abbia un milione e mezzo di spettatori o un altra che ne ha due e mezzo? Porta un altro incasso alla Uefa e anche in prospettiva nella raccolta delle prossime sponsorizzazioni della Champions. Con la Var la Roma sarebbe arrivata ai supplementari, i giallorossi hanno fatto una partita straordinaria, esempio di attaccamento alla maglia. Anche il Bayern Monaco se ne è andato a casa con quel manone tanto evidente. Ben venga la Var anche in Europa, con tecnici che prendono le decisioni e non gli arbitri. Perché gli arbitri devono essere persone sopra ogni sospetto e indenni da qualunque possibilità di calunnia".

SARRI
"Non l'ho voluto assillare. Per scaramanzia non sono più andato allo stadio, non ho voluto influire ne sulle sue forze e ne sulle sue debolezze. Io non me la sento di andare da Sarri a bussargli sulla spalla. Certo se finito il campionato non troveremo un accordo...visto che il Napoli è una società forte, sedicesima nel ranking uefa, ha resuscitato la bellezza di 35 milioni di tifosi nel mondo. Di fronte a questo boato io non posso eccitarmi e scatenarmi. Chi vuole farlo con me ne sarò contento. Volevo farlo con Higuain, lui se ne è voluto andare, ma abbiamo fatto meglio, non peggio. L' unica cosa che posso rimproverarmi è non aver soffiato nell'orecchio di Sarri per rimanere di più in Europa. La coppa italia è solo un disturbo, non serve a nulla. Per me Napoli è la casa di Sarri, se gli starà stretta, ce ne faremo una ragione".




Posta un commento

0 Commenti