Focus Milan: ora serve l' impresa


Dopo la vittoria convincente di sabato pomeriggio contro il Verona, il Milan prepara la sfida di mercoledì a Roma contro la Juventus. Una vittoria garantirebbe l'accesso diretto ai gironi di Europa League nella prossima stagione, a prescindere da come andranno a finire gli ultimi due match di campionato contro le rivali Atalanta e Fiorentina.

I rossoneri, reduci dalle vittorie convincenti con Bologna e Verona, preparano la sfida di mercoledì sera contro la corazzata juventina. Le ultime prestazioni hanno mostrato una forma ritrovata, dopo la serie di 5 partite senza vittorie, culminata con la debacle casalinga con il fanalino di coda Benevento. Se contro gli emiliani la vittoria è arrivata con qualche rischio di troppo, contro i veronesi la squadra è sembrata decisamente in palla. Il Milan ha controllato il pallino del gioco senza mai subire l'avversario, fatta eccezione per i 2 calci piazzati sul 3 a 0, che hanno portato alla traversa di Romulo ed al gol sugli sviluppi di un calcio d'angolo del coreano Lee. Dunque un'ottima prestazione in vista della rivincita con la Juve, dopo la bruciante sconfitta ai supplementari del 2016 decisa da un gol di Morata, in cui servirà un'impresa per agguantuare per la sesta volta il trofeo che manca dal lontano 2002.


SERVE L'IMPRESA...- I sopracitati risultati hanno permesso di raggiungere il sesto posto, ora serve l'impresa. Ne è consapevole mister Gattuso, che evoca a gran voce una gran prestazione, oltre che a livello tattico anche mettendoci anima e cuore. Nella partita secca tutto può succedere, anche contro uno squadrone come quello juventino, nettamente superiore a livello di organico. Nell'arco della stagione la squadra ha mostrato di potersela giocare con tutti, specialmente quando il mister può disporre della formazione tipo. In tal senso è fondamentale il rientro di Romagnoli, che sabato ha disputato 62' dimostrando di essere pienamente recuperato.


LE FORMAZIONI...- Per quanto riguarda le formazioni pare già definita quella milanista, con il consueto 433 e gli uomini visti sabato. La formazione di Allegri appare meno scontata, con i soliti ballottaggi difensivi tra Alex Sandro-Asamoah e Cuadrado-Lichtsteiner, in uno speculare 433. Favorito davanti il determinante Douglas Costa ad agire insieme a Higuain e Dybala.

Le probabili formazioni:
MILAN (433): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

JUVENTUS (433): Buffon, Cuadrado/Lichtsteiner, Benatia/Barzagli, Rugani, Alex Sandro/Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala, Higuain, Douglas Costa.

Daniele Raschiatore

Posta un commento

0 Commenti