GUIDA AL FANTAMONDIALE: la Russia




PERCORSO PER ARRIVARE AI MONDIALI

Qualificata come paese ospitante la Russia ha affrontato 17 nazionali in altrettante amichevoli. Per quanto possano essere significativi i risultati si sono concluse con 7 sconfitte, 6 pareggi ed appena 4 vittorie. Nella Confederations Cup disputata un anno fa la Russia non ha passato il proprio girone dopo aver vinto con Nuova Zelanda e perso con Portogallo e Messico. Il CT è Stanislav Cherchesov, in carica dal 2016 dopo i deludenti europei in terra francese conclusi all’ultimo posto nel girone con la conquista di un misero punto.

OBIETTIVI  E POTENZIALITA' AL MONDIALE

In quanto nazionale ospitante la Russia non vorrà sfigurare davanti ai propri supporter, inoltre il sorteggio favorevole (Uruguay, Arabia Saudita, Egitto) li mette nelle condizioni ottimali di superare il primo turno, evento mai capitato nella storia di questa nazionale. La qualificazione resta l’obiettivo principale, ma visto che in caso di passaggio del turno incontrerebbe verosimilmente Spagna o Portogallo le chances di andare oltre gli ottavi sono molto molto basse.

MODULO E STILE DI GIOCO

Cherchesov proporrà una difesa a 3. che in molti casi si trasformerà in una difesa a 5, Granat, Ignashevich e Kudryashov i tre centrali che dovrebbero partire titolari con Kutepov come primo cambio. Sulle corsie esterne troveremo a sinistra il veterano Zhirkov, calciatore di sostanza e grandi capacità tattiche mentre a destra Samedov che sarà un po’ più propenso a spingere. Al centro il talento di Golovin e Dzagoev sarà accompagnato da un centrocampista un po’ più equilibrato come Zobnin o Kuzjaev. In attacco Aleksei Miranchuk farà da guardaspalle all’unico vero terminale offensivo, l’attaccante del Krasnodar Smolov. Il CT nelle amichevoli che hanno preceduto questa rassegna mondiale ha testato spesso anche un 4-2-3-1, in questo caso Kudryashov si allargherebbe sulla sinistra e un centrocampista centrale sarebbe sacrificato per far posto ad un terzino destro, molto probabilmente Mario Fernandes.

ROSA

Igor Akinfeev (Cska Mosca) – Capitano di questa nazionale ed indiscusso titolare. In ottica fantacalcio però puntate altrove.
Vladimir Gabulov (Club Bruges) – Terzo portiere.
Andrej Lunev (Zenith S. Pietroburgo) – Vice di Akinfeev.


Mario Fernandes (Cska Mosca) Brasiliano naturalizzato russo, esterno difensivo dotato di buona corsa e tecnica. Samedov dovrebbe partire titolare sulla destra ma Mario rappresenta un’alternativa importante e sicuramente darà il suo contributo in campo.
Sergej Ignashevich (Cska Mosca) – 39 anni, calciatore di grande esperienza da oltre 100 presenze in nazionale e oltre 100 tra Champions League ed Europa League. Aveva appena detto addio alla nazionale giusto alla vigilia di questi mondiali ma è stato richiamato in tutta fretta dato l’infortunio di Kambolov. Ha risposto presente e dovrebbe addirittura partire titolare.
Andrej Semenov (Terek Groznyj) – Difensore centrale, la sua ultima presenza in nazionale risale a più di un anno fa.
Fyodor Kudryashov (Rubin Kazan) – Difensore 31enne arrivato tardi in nazionale, terzino sinistro naturale che si sa adattare anche come centrale nei tre. La sua duttilità sarà utile per cercare magari di cambiare difesa a partita in corso. Pochissime le possibilità di bonus, alte quelle di un cartellino.
Vladimir Granat (Rubin Kazan) – Roccioso difensore centrale, titolare nei tre ma niente di più. Cartellino facile.
Igor Smolnikov (Zenith S. Pietroburgo) – Terzino destro che si sa adattare anche a sinistra. Niente più che un rincalzo.
Ilya Kutepov (Spartak Mosca) – Centrale difensivo di riserva.
Daler Kuzyaev (Zenith S. Pietroburgo) – Mediano davanti alla difesa, si gioca il posto insieme a Zobnin. Capace di giocare sia in un centrocampo a 5 che nei due davanti alla difesa nel caso di 4-2-3-1.
Yuri Gazinskiy (Krasnodar) – Fatto esordire in nazionale proprio da Cherchesov, mediano con poche presenze in nazionale. Riserva.
Alan Dzagoev (Cska Mosca)Il trequartista del CSKA è sulla carta il faro di questa nazionale Dovrà portare idee, fantasia ed imprevedibilità nella trequarti avversaria inoltre dovrebbe essere il battitore designato per i calci da fermo, caratteristiche che fanno di Alan uno dei pochi appetibili fantacalcisticamente di questa nazionale.
Anton Miranchuk (Lokomotiv Mosca) – Fratello gemello di Aleksei. Come lui giocatore abbastanza tecnico ma rispetto al fratello gioca un po’ più arretrato. Partirà però come riserva.
Aleksandr Golovin (Cska Mosca) – Talentino classe ‘96 che avrà in questa competizione una ghiottissima occasione per mettersi in vetrina. Nonostante la giovane età è già un punto di fermo nel club e nella nazionale. Piedi buoni e ottima visione di gioco, in futuro ne sentiremo parlare.
Yuri Zhirkov (Zenith S. Pietroburgo) Il veterano ex Chelsea partirà titolare sulla fascia sinistra. La sua capacità di contribuire ad entrambi le fasi di gioco ne fanno un giocatore perfetto per questo sistema di gioco. Purtroppo Yuri non è più un ragazzino e per fare tutta la fascia Cherchesov dovrà dosare il suo minutaggio.
Aleksandr Samedov (Spartak Mosca) Esterno destro offensivo di grande esperienza. Partirà titolare sulla fascia destra dove avrà il compito di pennellare qualche cross interessante per il centravanti Smolov.
Aleksandr Yerokhin (Zenith S. Pietroburgo) – Trequartista da 7 gol nell’ultimo campionato russo. Non parte molto avanti nelle gerarchie ma può essere un’alternativa interessante a partita in corso.
Denis Cheryshev (Villareal) – Fugace apparenza anche con la camiseta blanca del Real Madrid il cui maggiore acuto è stato un gol in coppa del Re in cui non avrebbe dovuto nemmeno giocare perché squalificato. Da lì molta panchina tra Valencia e Villareal, ala sinistra ma può giocare anche un po’ più a ridosso della punta. Riserva ma potrebbe entrare a partita in corso.
Roman Zobnin (Spartak Mosca) – Mediano che può giocare anche da trequartista ma lo vedremo in campo soprattutto nella prima posizione. Si lotterà il posto con Kuzyaev.
Fyodor Smolov (Krasnodar) – Bomber designato di questa nazionale. 14 reti e 6 assist in 22 partite nell’ultima Prem’er Liga russa, uomo d’area che sa trovare la porta negli ultimi 16 metri, il suo ruolo da unico terminale offensivo potrà regalare qualche bonus.
Artem Dzyuba (Arsenal Tula) – Riserva di Smolov. Due anni fa all’europeo 3 partite giocate per intero senza timbrare mai il cartellino.
Aleksei Miranchuk (Lokomotiv Mosca) – Giocherà trequartista a ridosso di Smolov. 23 Anni, bravo sia nel fungere da regista avanzato per mandare in porta i compagni sia nel trovare la porta come testimoniano gli 8 gol e 11 assist nell’ultima stagione tra campionato e coppe.

FORMAZIONE TIPO

3-5-1-1:
Akinfeev; Granat Ignashevich Kudryashov; Samedov Zobnin Dzagoev Golovin Zhirkov; Al. Miranchuk; Smolov.

Ballottaggio:
Zobnin-Kuzjaev 55%-45%

GOLEADOR

Fedor Smolov, 12 reti in 32 partite
Artem Dzyuba, 11 reti in 23 partite
Alan Dzagoev, 9 reti in 57 partite

RIGORISTI  

Fedor Smolov
Alan Dzagoev

ASSIST MAN

Aleksandr Samedov, 16 assist in 48 partite.
Alan Dzagoev, 8 assist in 57 partite.
Yuri Zhirkov, 9 assist in 84 partite.

PORTATORI DI MALUS

Granat
Kudryashov


CONSIGLIATI
Smolov

SCONSIGLIATI
Kudryashov

POSSIBLE SORPRESA
Golovin

Posta un commento

0 Commenti