Mertens in panchina contro il Chievo?


Dries Mertens è la stella del Napoli, vuoi anche l' infortunio di Milik, il belga ha giocato tutte le partite di campionato da titolare tranne una. La prima di campionato al Bentegodi, Sarri gli preferì Milk, facendolo comunque entrare al 71' minuto. Nelle sei partite disputate in Champions League 4 volte ha giocato 90 minuti, compresi i play off di agosto contro il Nizza.

Mercoledì contro il Manchester City il Belga già da inizio del primo tempo ha mostrato fastidio alla coscia destra, toccandola più volte e facendosi applicare spray. La società e Sarri hanno parlato di affaticamento. Comprensibile per il fitto calendario e la difficoltà del mister a farlo "rifiatare" vista la mancanza di alternative di ruolo. 

Domani è ora di scegliere, tutte le partite valgono tre punti, ma la trasferta contro il Chievo non è certo la gara più "impegnante" della stagione. Poi ci sarà la sosta per le nazionali e Dries, volerà in patria per affrontare con i "Red Devils" due amichevoli in casa. Il 10 contro il Messico e il 14 contro il Giappone.

L' assenza di Ghoulam sarà difficile da assorbire nell' immediato. Il mister azzurro non darà ulteriori incertezze alla squadra, Mertens domenica alle ore 15 uscirà dal tunnel del Bentegodi assieme ai suoi compagni e si schiererà al centro dell' attacco azzurro. Per riposare ci sarà tempo, magari in ritiro con la nazionale. Sarri, come nell' ultima occasione, farà una telefonata a Martinez, il CT del Belgio, spiegandogli che in attacco ha solo Dries e si sta giocando lo scudetto, mentre lui ha una batteria di punte ampia e collaudata e necessità di "stressare" Mertens, contro Messico e Giappone, effettivamente non ne ha.


Posta un commento

0 Commenti