Roma Juventus le pagelle: Rugani il migliore, Nainggolan il peggiore


A Roma va in scena la sfida valevole per la 37a giornata del campionato di serie A 2017-2018. Una Roma che non ha quasi più niente da chiedere in virtù degli scontri di Lazio e Inter. La Juventus alla ricerca di un punto che le garantirebbe aritmeticamente il settimo scudetto consecutivo con un turno d'anticipo.  Massimiliano Allegri alla ricerca del suo record di punti personale, fermo a 91. Si affida così al collaudato 4-2-3-1. A grande sorpresa non ci sarà l'uomo più in forma, Douglas Costa. Al suo posto è pronto Federico Bernardeschi. Riposo per Buffon, Cuadrado, Benatia e Khedira che partono dalla panchina (il tedesco per via di una botta durante il riscaldamento)
Eusebio Di Francesco invece che scioglie i dubbi dell'ultima settimana. Gioca Pellegrini e non Strootman. Confermato il tridente Under-Dzeko-El Sharaawy. Sfida mai banale tra queste società che solamente l'anno scorso si giocavano lo scudetto. Anche se a conti chiusi, si prospetta una grande partita. Arbitra il signor Tagliavento.
FORMAZIONI
Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini(72' Gonalons), De Rossi(81' Strootman), Nainggolan; Under(81' Shick), Dzeko, El Sharaawy
Juventus (4-2-3-1): Sczeszny; De Sciglio, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Bernardeschi(67' Douglas Costa), Dybala, Mandzukic(81' Bentancur); Higuain

AMMONITI: Pjanic, Alex Sandro, Nainggolan

ESPULSI: Nainggolan

PAGELLE ROMA
Alisson  voto 6: Non subisce mai tiri pericolosi e si limita a controllare la sfera il più delle volte.
Florenzi voto 6: Partita ordinata, complice anche un Mandzukic che spinge poco. Rimane comunque propositivo in fase offensiva, molto più di Kolarov.
Fazio voto 6: Partita precisa dell'argentino che non ha molto da fare se non in un paio di occasioni.
Juan Jesus voto 6: SI perde ogni tanto Douglas Costa nel secondo tempo e Bernardeschi prima della sua uscita ma tutto sommato la Juventus non attacca più di tanto e pericoli non ne arrivano.
Kolarov voto 6,5: In fase difensiva impeccabile. Le avanzate bianconere arrivano dalle sue parti ma il serbo è abilissimo a non concedere spazi.
Pellegrini voto 6,5: Il migliore del centrocampo giallorosso. Pressa, si sovrappone e si toglie la soddisfazione di andare al tiro più volte. (72' Gonalons voto 5,5: Entra ma non incide, forse nel momento migliore bianconero dove Pjanic e Matuidi iniziamo a gestire il pallone a centrocampo)
De Rossi voto 6: Ordinato, senza infamia  senza lode. Da applausi un anticipo su Higuain che poteva essere pericoloso (81' Strootman S.V.)
Nainggolan voto 4,5: Una buona partita di sostanza in entrambe le fasi ma il doppio giallo viene preso con troppa ingenuità.
Under voto 6: Un paio di affondi ma poca roba rispetto alle giocate alla quale ci ha abituati (81' Shick S.V)
Dzeko voto 6: Pressa, lavora oscuramente su tutto il fronte d'attacco ma gli arrivano pochi palloni giocabili.
El Sharaawy voto 6,5: Il più propositivo del tridente. Non conclude mai a rete ma si rende una spina nel fianco sull'out di sinistra

PAGELLE JUVENTUS
Sczeszny voto 6: Come Alisson si limita a gestire. Tutti i tiri giallorossi finiscono alti il che gli rendono la serata tranquilla.
De Sciglio voto 5,5: Si perde in alcune occasioni El Sharaawy e spinge poco in fase offensiva.
Rugani voto 6,5: Se a Dzeko non gli arrivano i palloni giocabili è anche merito lui che lo marca a uomo e gli concede veramente poco. Una delle migliori prestazioni dopo una prima parte in salita.
Barzagli voto 6:  Partita sufficiente per l'ex Wolfsburg che come Fazio non ha niente da temere se non in un paio di affondi giallorossi.
Alex Sandro voto 6: Buono in fase offensiva, anche se spinge poco. In fase difensiva subisce troppo la sovrapposizione tra Under e Florenzi.
Pjanic voto 6: Un primo tempo sotto tono, nella ripresa si sveglia e inizia ad impostare con lucidità.
Matuidi voto 5,5: Il peggiore della partita. Questa volta non incide e il lavoro oscuro specie nel primo tempo non paga. Troppo lezioso.
Bernardeschi voto 6,5: Partita a due fasi. Un primo tempo in sordina mentre nel secondo si vede di più e prova ad illuminare la scena. In ripresa in una stagione troppo costernata da infortuni (67' Douglas Costa voto 6: Entra per spaccare la partita ma data la mancanza di motivazioni tiene in sordina le sue offensive. )
Dybala voto 6: Prestazione sufficiente per la Joya molto presente in fase offensiva. Non riesce però a rendersi pericoloso.
Mandzukic voto 5,5: In genere il suo lavoro oscuro in fase difensiva è di alto livello. Quest'oggi concede troppo a Florenzi e Under. In fase offensiva è inesistente (81' Bentancur  S.V.)
Higuain voto 5,5: Corre e si sbraccia ma quei pochi palloni sulla trequarti li smaltisce male. Una stagione dai due volti per il Pipita.

PRIMO TEMPO

Inizia bene la Roma che al minuto 8' sfrutta una disattenzione di Matuidi oer pressare con Pellegrini che gli ruba il pallone e s'invola verso la porta avversaria. Non trova spazio e serve Dzeko sul lato opposto che a sua volta si porta il pallone sul sinistro e calcia alto.
Due minuti dopo è ancora la Roma a rendersi pericolosa. Stessa dinamica di prima, stesso pressing, questa volta su Pjanic che si ingarbuglia con il pallone tra i piedi. Nainggolan arriva spedito sulla lunetta dell'area di rigore e calcia anche lui di sinistro. Il pallone finisce alto di molto.
Dopo alcuni minuti di possesso, si risveglia la partita al 25'. Sempre con i giallorossi. Prima con Under che prende il pallone dalla trequarti e arriva fino in fondo cercando il tiro però deviato. Sulla ribattuta ci sono un paio di passaggi che fanno arrivare il pallone a Pellegrini che si avvicina all'area e calcia sul secondo palo con la sfera che fuoriesce a lato.
Inizia a farsi vedere in avanti la Juventus e lo fa con il giocatore più rappresentativo della serata, Paulo Dybala. L'argentino riceve palla centralmente sulla trequarti avversaria e calcia rasoterra. Alisson si allunga controllando comunque l'uscita non di molto del pallone. Tutto questo al minuto 34'.
Al minuto quaranta è ancora la Roma a rendersi pericolosa, sempre con Pellegrini. Il giocatore ex-Sassuolo riceve il la sfera dopo un contropiede iniziato da Nainggolan. Calcia rasoterra sul secondo palo ma il tiro viene deviato in angolo.
Sul finire del primo tempo c'è forse l'azione più pericolosa del primo tempo. Kolarov batte un calcio di punizione laterale direttamente in porta spiazzando tutti. La sfera colpisce l'esterno della rete dando l'illusione del gol.

SECONDO TEMPO

Prima azione pericolosa al minuto 64'. Bernardeschi non riesce ad uscire palla al piede e Kolarov recupera il pallone e dopo qualche metro calcia di potenza. Pjanic devia ma finisce comunque con il finire poco sopra la traversa.
Sul successivo calcio d'angolo colpo di testa di Fazio debole e centrale.
Al minuto 80' arriva uno dei pochi tiri del secondo tempo. Douglas Costa prende palla dall'esterno e si accentra sul sinistro e calcia ma altissimo.

Partita molto più attiva nel primo tempo. Nel secondo entrambe le squadre provano qualche sortita ma si limitano a non spingere più di tanto per via dell'aritmetica.
Bene El Sharaawy nei giallorossi ma in complessivo la fascia sinistra. Nella Juventus male Matuidi e Mandzukic. In ripresa Dybala. Rugani il migliore in campo.

Posta un commento

0 Commenti