GUIDA AL FANTAMONDIALE: la Danimarca




PERCORSO PER ARRIVARE AI MONDIALI

La Danimarca torna ai mondiali dopo 8 anni con la vittoria nello spareggio con l'Irlanda, il cammino dei danesi non è stato agevole durante le qualificazioni hanno chiuso al secondo posto dietro la Polonia. In un girone non difficile hanno faticato chiudendo in cresendo il loro percorso staccando il pass con il netto successo a Dublino (1-5). Un dato interessante è la buona tenuta difensiva (8 reti subite nel girone di qualificazione)  che l'esperto tecnico norvegese Age Hareide ha saputo dare alla sua squadra. La formazione danese puo disporre di un top player che è senza dubbio per talento e capacità realizzativa l'uomo squadra, il trequartista del Tottenham Christian Eriksen  ha trascinato i suoi in Russia con 11 gol e 6 assist. Altri elementi di livello internazionale sono il portiere figlio d'arte Kasper Schmeichel (Leicester), il capitano e difensore centrale Kjaer e l'ala del Celta Vigo Pione Sisto.

OBIETTIVI  E POTENZIALITA' AL MONDIALE

Nel girone con Francia, Australia e Perù la Danimarca è seriamente candidata alla qualificazione probabilmente al secondo posto dopo la Francia. La prima gara sarà contro il Perù, la seconda con l'Australia e la terza con i francesi. La compagine danese dovrebbe incontrare alle eliminatorie la vincente del gruppo D probabilmente l'Argentina. Nel complesso la Danimarca è una buona rappresentativa con una  tenuta difensiva apprezzabile, fisicità e dinamismo. Eriksen è il faro della squadra, ormai in Europa si è dimostrato tra i migliori in circolazione ed è pronto per la consacrazione mondiale, il gioco offensivo passa attraverso di lui. L'attacco non è molto prolifico.

MODULO E STILE DI GIOCO

Il mister Hareide, molto conosciuto nel calcio scandinavo, schiera la formazione con un 4-2-1-3 o 4-3-3, i punti fermi sono Schmeichel, Kjaer e Eriksen. In difesa agiranno al centro Kjaer con uno tra Christensen e Bjelland, sulle fasce Styger Larsen a destra e Knudsen a sinistra. A centrocampo Eriksen più avanzato, protetto da Delaney e Schone che durante le qualificazioni ha avuto un minutaggio nettamente inferiore a Kvist titolare con continuità. L'attacco non è molto prolifico ma ha a disposizione alcuni giocatori interessanti  Pione Sisto, ala sinistra in grado con la sua velocità e il suo passo di creare scompiglio nelle difese avversarie. Cornelius e Jorgensen del Feynoord completano il tridente ma nelle rotazioni spesso è rientrato Poulsen del Lipsia. Il giovane talento dell'Ajax Dolberg non ha disputato una stagione brillante come l'anno scorso solo 3 presenze e un gol nelle qualificazioni, va considerato che è il piu giovane in rosa dove l'età media è di 27,5, il tempo è dalla sua parte ma nelle gerarchie è indietro rispetto ai titolari. Bendtner (81 presenze e 30 reti con la nazionale) vittima di un infortunio muscolare rimediato con il Rosenborg il 27 maggio non parte con i suoi compagni.

LA ROSA:

Kasper Schmeichel: poche reti subite nel percorso di qualificazione, maturo e affidabile. Consigliato
visti gli avversari dei primi turni la sfida decisiva sarà con la Francia.
Jonas Lossl: riserva del titolare
Frederik Ronnow: terzo portiere
Andreas Christensen: difensore classe 96 cresciuto nel Chelsea ha disputato 31 partite tra Premier e Champions. Alto ben impostato abile nel gioco aereo e capace di iniziare l'azione. Giocatore molto interessante da provare ha buone chance di partire titolare
Simon Kjaer: capitano e giocatore di esperienza, noto per fisicità e personalità, buon  saltatore potrebbe portare bonus.
Andreas Bjelland: difensore centrale ventinovenne di piede sinistro gioca in Championship, spesso titolare nelle qualificazioni ha chance di partire dall'inizio ma Christensen pare favorito.
Jannik Vestergaard: difensore centrale molto alto insuperabile nei duelli aerei, pare finito indietro nelle scelte del mister.
Zanka: difensore centrale di piede destro gioca nell'Huddersfield, durante qualificazioni ha giocato poco, riserva.
Jonas Knudsen: terzino sinistro gioca in Championship, proviene dall'U21 terza classificata a Euro 2015 in Repubblica Ceca. Probabilmente sarà il titolare sulla fascia mancina.
Jens Stryger Larsen: terzino destro dell'Udinese ma spesso ha giocato centrale, con la nazionale occupa la fascia destra all' occorrenza anche sinistra, viene utilizzato anche esterno di centrocampo. Titolare
Henrik Dalsgaard: possente terzino destro gioca in Championship, sostituto di Larsen può partire dall'inizio in caso Jens venga schierato a sinistra.
William Kvist: centocampista centrale del Copenhagen compone con Delaney lo schermo davanti alla retroguardia che deve recuperar palla e servire Eriksen. Esperto centrocampista da cui non aspettarsi bonus ha giocato quasi sempre titolare nel girone di qualificazione.
Lasse Schone: centrocampista dell'Ajax, buona tecnica e buon tiro con caratteristiche più offensive che difensive, in nazionale durante le qualificazioni gli è stato preferito Kvist perchè più adatto a compiti di interdizione e ripartenza.
Thomas Delaney: dinamico centrocampista del Werder svolge egregiamente la fase difensiva e di impostazione, è capace di destreggiarsi anche in altri ruoli: Ha siglato 4 reti nel girone per l'accesso al Mondiale, titolare davanti alla difesa può essere una delle sorprese della rappresentativa danese.
Michael Krohn-Dehli: centrocampista del Deportivo è uno degli uomini di maggior esperienza pronto a dare il suo contributo a partita in corso.
Lukas Lerager: centrocampista del Bordeaux gran fisico, giocatore di contenimento e rottura, riserva dei titolari.
Pione Sisto: ala sinistra classe 95 del Celta Vigo, rapida e abile nel portare palla è dotato di una progressione notevole. Da considerare per le qualità di assist man non è un goleador
Christian Eriksen: trequartista del Tottenham è il top player del team e uno dei migliori giocatori del mondo. Gol e assist garantiti.
Kasper Dolberg: è il più giovane in rosa (20), l'attaccante dell'Ajax ha avuto una flessione quest'anno, in nazionale ha avuto poco spazio durante le qualificazioni. Il talento si è visto ma la conferma non è arrivata, al momento non è una prima scelta dovrà sfruttare le opportunità che gli verranno concesse.
Andreas Cornelius: Punta centrale di stazza crea spazi per i compagni con il suo movimento e fa salire la squadra. Non è un bomber ma il mister lo ha spesso schierato dall'inizio per le sue caratteristiche.
Nicolai Jorgensen: centravanti del Feyenoord, attaccante che abbina a un fisico notevole discrete qualità tecniche. Può adattarsi a sinistra nel tridente, può dare il suo contributo con i gol e gli assist 
(11 presenze 2 gol e 2 assist nelle qualificazioni). Dovrebbe essere sicuro del posto in attacco al centro o defilato sull'esterno.
Yussuf Poulsen: attaccante del Lipsia alto 1,93 molto duttile può agire come punta centrale o esterno destro nel tridente, buon tiro e ottimo nel giocao aereo. 9 presenze un gol e 4 assist nel girone di qualificazione. E' uno dei candidati a giocare nel tridente danese
Victor Fisher: ala sinistra del Copenhagen è la riserva del titolare Pione Sisto, 4 presenze e un assist nelle qualificazioni.
Martin Braithwaite: attaccante del Bordeaux è una delle riserve dei titolari per i ruoli in attacco.


Probabile Formazione

Danimarca(4-2-1-3): Schmeichel; Larsen, Kjaer, Christensen (Bjelland), Knudsen; Delaney, Kvist (Schone), Eriksen; Pione Sisto, Cornelius (Poulsen), Jorgensen.

Ballottaggi: Christensen 55%-Bjelland 45%, Schone 45%-Kvist 55%, Cornelius 55%- Poulsen 45%

Goleador
Eriksen 21 gol in 77 presenze da trequartista
Jorgensen 8 gol in 32 presenze

Rigoristi 
Eriksen 
Assistman 
Eriksen 17 assist in 77 presenze
Poulsen 8 assist in 28 presenze

Portatori di Malus
Kvist per caratteristiche e ruolo può ricevere cartellini gialli ( 80 presenze 10 cartellini)

Consigliati
Schmeichel, Eriksen
Sconsigliati
Kvist, l'attacco in generale segna pochi gol
Possibile sorpresa 
Delaney, Pione Sisto o Christensen

Posta un commento

0 Commenti