GUIDA AL FANTAMODIALE: il Marocco


PERCORSO PER ARRIVARE AI MONDIALI

Sono bastate 3 vittorie e 3 pareggi alla nazionale di Hervé Renard per strappare un pass per la Russia. Un ritorno alla competizione mondiale 20 anni dopo la comparsa a Francia '98 ma che merita comunque un occhio di riguardo viste le zero reti subite nelle 6 partite della terza fase di qualificazione a fronte delle 11 messe a segno da Benatia e compagni.
Poca fortuna per i nordafricani in sede di sorteggio poichè dovranno vedersela con Portogallo e Spagna, oltre che all'Iran, nel girone B.

OBIETTIVI E POTENZIALITA' AL MONDIALE

La qualificazione al torneo russo è stata vissuta con grande gioia da tutta la nazione. Senza alcuna pretesa e con una mentalità ultradifensivista il Marocco proverà a dare filo da torcere alle avversarie.

MODULO E STILE DI GIOCO

La costante della squadra di Renard è la difesa a quattro dove il perno della squadra Benatia dà inizio all'azione facendo poi transitare il pallone delle parti di Karim El Ahmadi. Centrocampo e attacco a linee parallele in un probabile 4-3-3, modulo più impiegato durante la fase di qualificazione, che può contare su giocatori dotati di una discreta tecnica come Belhanda e Ziyech. Non è da escludere un 4-2-3-1 ancora più fantasioso in cui i trequartisti sopracitati, insieme ad Amrabat, proveranno ad innescare la boa Boutaib.

ROSA

PORTIERI

El Kajoui Munir: Sarà il portiere della Numancia, squadra di Segunda Division spagnola, a cercare di mantenere la porta inviolata anche in Russia. Realisticamente ciò potrebbe accadere solo contro l'Iran alla partita d'esordio.

Yassine Bounou: Vice di Munir nonostante giochi in Liga nel Girona.

Ahmed Reda Tagnaouti: 22enne in forza all'Ittihad Tanger, squadra della massima competizione marocchina.


DIFENSORI

Mehdi Benatia: Non ha bisogno di presentazioni il difensore della Juventus. Non è una primissima scelta a causa della qualità complessiva della rosa marocchina ma il capitano ha  giocato 48 partite con la maglia della nazionale, segnando 2 gol senza mai essere espulso.

Romain Saiss: Tuttofare della fase difensiva e partner ideale di Benatia. Il difensore del Wolverhampton è sempre stato presente nella cavalcata pre-mondiale.

Manuel da Costa: Giocatore d'esperienza, 32 anni, e vice-capitano della squadra. Difensore abile nel gioco aereo ma che è stato impiegato da Renar come primo sostituto in caso di forfait dei de centrali titolari.

Nabil Dirar: Terzino destro titolare che non rinuncia a qualche zingarata offensiva anche se, molto probabilmente, in Russia sarà impegnato in continui raddoppi di marcatura.

Hamza Mendyl: Stagione segnata dalla rottura del legamento crociato. Il terzino del Lille sembra ormai aver recuperato e avrà la possibilità di presidiare con costanza la fascia sinistra.

Achraf Hakimi: 19enne terzino destro campione d'Europa con il Real Madrid. Durante le qualificazioni ha sostituito egregiamente Dirar segnando anche un gol. Dirar parte in vantaggio ma attenzione a questo ragazzo dalle ottime doti, potrebbe sovvertire le gerarchie.

Sofyan Amrabat: Giocatore internazionale che però non avrà un posto da titolare nella spedizione russa. Solo 8 minuti per lui durante le qualificazioni.


CENTROCAMPISTI

Karim El Ahmadi: Diga e cervello della squadra, viene soprannominato il Governatore. Per la difficoltà delle partite contro le squadre iberiche il mediano del Feyenoord giocherà quasi da difensore aggiunto. Deterrente in sede d'asta.

Moubarak Boussufa: Punto fermo del centrocampo: da mediano in tandem con El Ahmadi, da mezzala nel 4-3-3 o da trequartista. 2 assist per lui nella fase preliminare.

Youssef Bannasser: Jolly 21enne da giocare a partita in corso. Il giocatore del Caen non è sicuramente tra le prime di Renard.

Hakim Ziyech: Trequartista tecnico e giocatore più pericoloso del pacchetto offensivo. 2 gol e 2 assist nella fase di qualificazione e tante giocate interessanti con la maglia dell'Ajax. Se cercavate un centrocampista da bonus l'avete trovato.

Younes Belhanda: Giocatore offensivo del Galatasaray. Non è al livello del collega che ricoprirà la parte centrale della trequarti ma il numero 10 del Marocco, a 28 anni, avrà voglia di mettersi in mostra.

Nordin Amrabat: Decisamente più quotato rispetto al fratello Sofyan andrà ad occupare la zona destra del fronte d'attacco. Giocatore più avvezzo agli assist che al gol.

Faycal Fajr: Due spezzoni e una gara da titolare. Non sarà il suo mondiale, almeno nelle intenzione di Renard.

Amine Harit: Il trequartista 20enne dello Schalke è un ottimo prospetto e potrebbe subentrare a gara in corso.

ATTACCANTI

Khalid Boutaib: Punta centrale del Malatyaspor che sa cogliere gli assist dei compagni. Confidando nella giusta giornata dei trequartisti potrebbe lasciare il segno.

Ayoub El Kaabi: Attenzione al classe '93 che nelle ultime amichevoli ha dato prova di grande voglia di far bene.

Aziz Bouhaddouz: 9 minuti nella passeggiata contro il Gabon. Giù nelle preferenze di Renard.

Mehdi Carcela-Gonzalez: Ala destra e sostituto naturale di Belhanda. Qualche spezzone nelle qualificazioni ci spingono a non puntare su di lui.

Youssef En-Nesyri: 21enne del Malaga che in questo attacco ad una sola punta può rischiare di non calcare mai il campo da gioco.



FORMAZIONE TIPO:
4-2-3-1: Munir, Mendyl, Benatia, Saiss, Dirar, El Ahmadi, Boussufa, Ziyech, Belhanda, Amrabat, Boutaib.


BALLOTTAGGI:
Dirar-Hakimi: 60%-40%

GOLEADOR:
Ziyech 15 pres. 8 gol
Boutaib 15 pres. 7 gol

ASSISTMAN
Boussoufa 56 pres. 6 assist
N.Amrabat 41 pres. 7 assist

RIGORISTA
Ziyech

PORTATORI DI MALUS
Benatia 48 pres. 7 gialli.

CONSIGLIATI

Ziyech
Benatia

SCONSIGLIATI

El Ahmadi


POSSIBILE SORPRESA

Boutaib

**clicca sulla sezione desiderata per visualizzare i contenuti**

Posta un commento

0 Commenti